A Y U T T H A Y A


Ayutthaya L'antica città di Ayutthaya o Phra Nakhon Si Ayutthaya fu la capitale della Thailandia per ben 417 anni. Fondata nel 1350 dal Re U-Tong venne saccheggiata ed in parte distrutta dai Birmani nel 1767. Fu una delle più prosperose ed importanti città dell'Indocina ed ora costituisce uno dei maggiori siti storico-culturali della Thailandia. La sua passata grandezza è riflessa dalle numerose sfarzose strutture e rovine concentrate nei pressi della città-isola circondata dai fiumi Chao Phraya, Pasak e Lop Buri.
Nel 1991 l'intera zona è stata inserita dall'UNESCO tra i Siti Storici Mondiali e dichiarata patrimonio dell'umanità.
Ayutthaya Ayutthaya copre un'area di ben 2.556 chilometri quadrati ed è situata a 76 chilometri a nord di Bangkok. Può essere facilmente raggiunta dalla Capitale con uno dei numerosi treni che partono dalla stazione ferroviaria di Hua Lam Phong (Ramma IV Road, Bangkok, dalle 06.40 fino alle 22.00.
In alternativa, bus diretti con A/C partono da Bangkok ogni mezz'ora dal Northern Bus Terminal (Phahonyothin Road, Bangkok, tel. 5378055/6) dalle 05.30 alle 19.20; altri bus coprono la linea Bang Pa In - Bang Sai - Ayutthaya più volte al giorno.
Per raggiungere Ayutthaya in auto è possibile percorrere vie diverse: prendere la Highway 1 (Phahonyothin Road) e quindi prendere la Highway 32 fino ad Ayutthaya; prendere la Highway 306 (Bangkok-Nonthaburi-Pathum Thani Road) e quindi prendere la Highway 347; prendere la Highway 304 (Cheng-Wattana Road) o prendere la Highway 302 (Ngamwongwan Road), girare a destra nella Highway 306 (Tiwanon Road), quindi prendere la Highway 3111 (Pathum Thani-Samkhok-Sena) e girare a destra all'Amphoe Sena sulla Highway 3263. Ayutthaya Ad Ayuttaya le stazioni dei bus sono due: Terminal 1 nella centrale Naresuan Road, vicino al mercato Chao Phrom, per i pullman diretti a Bangkok; Terminal 2, vicino al Grand Hotel a circa 4 km dal centro, raggiungibile da Naresuan Road con il bus n. 5 o con un minibus.
La stazione ferroviaria è posta oltre il fiume a circa 1 km dal centro ed è raggiungibile in tuk tuk al costo di 40 bath.
Ayutthaya può essere raggiunta anche con una delle lussuose crociere che ogni giorno collegano l'antica città con Bangkok organizzate dalla Oriental Queen (tel. 2360400/20), dalla River SUn Cruise (tel. 2669125/6) e dalla Horizon criuse (tel. 2367777). Crociere di più giorni con pernottamento a bordo vengono organizzate dalla Manohra Cruises (tel. 2567168a bordo di antiche, e confortevoli, grandi barche per il trasporto del riso.
Ayutthaya Crociere più economiche vengono organizzate ogni domenica dalla Chaophrayaexpressboat
Ad Ayutthaya è possibile noleggiare alcune longtail boats per compiere gite intorno alla città.
I maggiori luoghi di interesse turistico sono:
Ayutthaya Historical Study Centre
situato in Rochana Road, è un'istituto nazionale di ricerca dedicato allo studio dell'antica civiltà di Ayutthaya; con moderne tecniche multimediali vi viene rappresentata una fedele ricostruzione della città nel periodo di massimo splendore. E' aperto tutti i giorni dalle 09.00 alle 16.00. Chao Sam Phraya National Museum situato anch'esso in Rochana Road, ospita antiche immagini bronzee di Buddha, pannelli intarsiati e alementi di antico artigianato locale; vi sono custodite inoltre alcune reliquie di Buddha ed oggetti artistici di oltre 500 anni fa. E' aperto dal mercoledì alla domenica, dalle 09.00 alle 16.00. Antiche fortezze lungo le mura della città e lungo il perimetro esterno si possono ammirare numerosi posti di guardia e fortezze, molte delle quali situade all'intersezione di canali e vie d'acqua.
Grand Palace correntemente chiamato "Ancient Palace", era la residenza dei re di Ayutthaya, venne costruito dal Re U-Thong ed arricchito di varie costruzioni durante i regni successivi. Alcune parti di esso vennero distrutte dai Birmani nel 1767, lasciando intatte solo le fondamente, alcuni mri e porticati. Il Tri Muk Pavilion, una struttura lignea con basamento in mattoni, venne ricostruita secondo il disegno originale su ordine di Re Rama V nel 1907. Wat Phra Si Sanphet
è il tempio più importante dell'area ed è quello che e' stato preso a modello per la realizzazione del Tempio del Buddha di Smeraldo di Bangkok. Tre pagode in stile Ceylonese sono state costruite durante il XV secolo.
Wihan Phra Mongkhon Bophit
Mongkhon Bophit, una grande statua bronzea di Buddha era inizialmente collocata nell'area esterna del Grand Palace e successivamente coperta da unapagoda. Durante il declino di Ayutthaya l'edificio venne distrutto da un incendio, in tempi più recenti venne ricostruito, ma senza la bellezza delle decorazioni che caratterizzavano l'originale.
Wat Phra Ram
situato esternamente al complesso del Grand Palace, venne fatto costruire dal Re Ramesuan in onore del padre, Re U-Thong. Attualmente rimangono solamente una pagoda ed una laguna chiamata Bung Phra Ram.Ayutthaya
Chankasem o Front Palace
posto sulla riva del fiume Pasak, venne costruito durante il regno di Re Maha Thammaraja, il 17° Re di Ayutthaya. Come altre parti della città, venne distrutto dai Birmani e rimase abbandonato per lungo tempo. Re Rama IV dell'attuale dinastia Chakri ne ordinò la ricostruzione. Il palazzo è attualmente sede di un museo nazionale ove sono custoditi manufatti cinesi, antiche armi, immagini di Buddha, sculture e tabelle votive. E' aperto dal mercoledì alla domenica, dalle 09.00 alle 16.00.
Chedi Phra Si Suriyothai
questa pagoda è situata nella posizione originaria del rear Palace, ad ovest della città. E' il monumento in onore della consorte di Phra Mahachakkraphat, prima eroina della storia della Thailandia.
Wat Chaiwatthanaram
venne fatto costruire dal Re Prasat Thong fuori dalla città-isola sulla riva del fiume Chao Phraya. Di rilevante bellezza, è caratterizzato dal grande Ayutthaya stupa centrale e dai più piccoli stupa satelliti. La sua costruzione è architettonicamente influenzata dallo stile Khmer.
Wat Phutthaisawan
questo tempio venne costruito nell'area denominata "Wiang Lek" lungo il fiume a sud della città. In questa zona Re U-Thong pose la prima pietra della città. Il tempio custodisce una delle più grandi immagini di Buddha risalente al tardo periodo di Ayutthaya. Chedi Phukhao Thong
questa pagoda, alta 80 metri, è situata a 2 chilometri a nord-est della città. Era stata inizialmente costruita in stile Mon dal Re birmano Burengnong per celebrare la vittoria contro Ayutthaya nel 1569. Quando l'indipendenza della città venne ripristinata nel 1584, la pagoda venne rimodellata secondo lo stile thai.
Bang Pa-In Palace
questo famoso monumento è sutuato 18 chilometri a sud di Ayutthaya. Ogni giorno un treno proveniente da Bangkok ferma alla stazione di Bang Pa-In da dove i visitatori possono facilmente raggiungere il Bang Pa-In Palace. Il palazzo ed il Wat Chumphon Nikayaram fu costruito da Re Prasat Thong e venne utilizzato come residenza di campagna per i reali del tardo periodo di Ayutthaya. Abbandonato per oltre 80 anni durante il primo periodo di Bangkok, durante il regno di Re Rama V venne arricchito di numerosi nuovi edifici. Padiglioni e sale costruiti in stile Thai, cinese ed europeo, teatri, templi e monumenti. Il palazzo è aperto al pubblico dalle 08.30 alle 16.00.
Uno dei principali appuntamenti turistici che si svolgono ad Ayutthaya è il Bang Sai Loi Krathong Festival che si tiene presso il Bang Sai Royal Arts and Craft Centre in novembre. La celebrazione comprende gare internazionali di imbarcazioni, esposizioni di prodotti di artigianato locale e la tradizionale messa in acqua dei krathong (composizioni galleggianti di fiori e candele) durante la notte del plenilunio.
Più o meno nello stesso periodo dell'anno si celebra il passato glorioso di Ayutthaya. Ricostruzioni storiche, tradizionali processioni, spettacoli di fuochi artificiali e numerose forme di intrattenimento sono in programma in tutta l'area dell'antica città.
Ayutthaya offre una vasta varietà di prodotti di artigianato locale, dai prodotti in vimini agli oggetti in metallo. Oltre che al Bang Sai Folk Arts and Craft Centre, in molti villaggi è possibile vedere la lavorazione dei vari prodotti.


Photo: Diana Pasetti


Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!