ESTREMO NORD


Triangolo d'Oro Normalmente i tours organizzati portano i loro clienti da Chiang Mai a Chiang Rai in modo da compiere quindi un'escursione nel cosiddetto Triangolo d'Oro e quindi ripartire con l'aereo alla volta della capitale.
Chiang Rai e' una tipica città di recente sviluppo, palazzoni, uffici e grandi negozi, ma per il resto non offre un granché. Il mio consiglio è quello di dirigersi direttamente verso Mae Sai (a circa 2 ore di autobus da Chiang Rai) e dedicare da 2 a 3 giorni per visitare la zona.
Mae Sai è la città più settentrionale della Thailandia al confine con la Birmania ed è praticamente un vero e genuino mercato dove le genti delle montagne vengono a scambiare le loro merci;potrete vedere le donne Akkra con i vestiti di cotone variopinti e con il basto di legno che portano sacchi di funghi secchi aggirarsi per il mercato.
Mai Sai Qui si può trovare un sacco di roba a prezzi bassissimi ed alberghi altrettanto convenienti. Se non volete spendere troppo c'e' il Top North Hotel che offre camere sufficienti con ventilatore ed acqua calda a 8 € oppure sulle 25-36 € c'e' il Wang Thong Hotel con piscina e A/C.
Da Mae Sai è possibile entrare in Birmania senza visto (per un massimo di 3 giorni), basta lasciare il passaporto alle autorità thailandesi di confine per ricevere un lasciapassare che (con una spesa di 300 bath) vi permetterà di andare a piedi a Thakhilek che è praticamente la continuazione di Mae Sai in terra birmana, anche qui mercato e bancarelle dove potrete trovare di tutto: dalle Marlboro a 3 € la stecca, fino alle pelli di tigre a 25 €. Attenzione alle pietre preziose, possono essere false.
Nella nostra ultima visita (1999) mia moglie ha comprato dei vestiti leggeri molto belli (camicia e gonna pantalone) a 100 THB cadauno, gli stessi in vendita a Phuket per 600 THB!!.

A Takilek potrete noleggiare un furgoncino con autista per andare a vedere (da lontano) i campi di oppio di Kung Saa, Fiume Mekong è un bel giretto, ma attenzione ... se il furgone è aperto mettete in conto di farvi una megadoccia al vostro rientro per potervi togliere d'addosso il quintale e più di polvere che avrete raccolto per la strada.
Per mangiare andate nel ristorante davanti al capolinea degli autobus, e' una casa in legno a due piani con giardino e terrazza che alla sera assomiglia ad un albero di natale (per le luci), si mangia molto bene (provate il pollo dentro l'ananas !!!) ed una bella cena per due vi costerà non più di 11 € . Potete noleggiare un motorino e girare per i vicini villaggi, ci sono anche delle belle grotte e quasi tutti gli alberghi vi potranno indicare la strada.

Bimbi Meo Attenzione!!
Non è raro che, a causa delle frequenti scaramucce tra Esercito Thailandese, Esercito Birmano e vari gruppi di guerriglieri Karen, la frontiera tra Mae Sai e Takilek venga chiusa anche per lungo tempo. Vi raccomandiamo caldamente di informarvi presso la Tourist Authority of Thailand (TAT) prima di raggiungere la zona.
Ricordate anche che nelle zone limitrofe della Birmania, il narcotraffico è molto attivo, quindi prestate anche la massima attenzione, nel caso in cui vi addentriate in Birmania, a non uscire dai normali percorsi turistici e fatevi accompagnare da una guida turistica qualificata, non sarebbe molto piacevole ritrovarsi in una zona "proibita".



Photo prese dal web


Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!