La musica e la danza




Non è facile per un occidentale capire di primo acchito, la musica tailandese, importantissima nel panorama culturale della nazione.
L'orchestra è costituita da un numero variabile di elementi, da un minimo di cinque ad un massimo di venti. Gli strumenti impiegati sono perlopiù a percussione, ma ve ne sono anche a fiato e a corda. Importantissimo il "ranaat ek", simile al nostro xilofono, mentre i vari tipi di gong formano il sottofondo.
La danza invece è accessibile alla nostra comprensione immediata perché estremamente aggraziata, eseguita quasi esclusivamente da dolci fanciulle dal viso perennemente impostato al sorriso.
I balletti hanno sempre una loro trama che narra vicende dove il bene alla fine vince la cupa potenza del male. I costumi indossati dai danzatori sono sempre di grande bellezza, quasi barocchi da tanti sono gli elementi che li adornano. Come in India anche in Thailandia si danza a piedi nudi appoggiando al suolo tutta la pianta del piede. Prestigiose sono le scuole di danza sparse in tutto il paese. Certamente a Bangkok si trovano quelle più importanti.
Oggi sono più di 2000 gli studenti tra i 12 e i 22 anni iscritti ai corsi di una scuola fondata nel 1934 e impegnati nell'apprendimento dei segreti delle due forme più antiche e classiche della danza Thai: la Khon e la Lakhon.
La prima, che richiede agilità e resistenza, è interpretata soprattutto da ballerini, tutti mascherati, che rappresentano antichissimi episodi del ciclo epico indiano "Ramayana".


La Lakhon invece richiede grazia e bellezza nel gesto e per questo è interpretata da splendide ballerine. Il corpo, le mani, il capo, gli occhi delle danzatrici esprimono azioni, parole, sentimenti, odio, amore, gioia, ira e dolore. La danza Thai è l'espressione di idee attraverso i gesti. Ecco perché ogni gesto deve entrare quasi a far parte del patrimonio genetico dei ballerini.
Quando l'insegnante osserva un gruppo di ballerine dodicenni che danzano formando dei perfetti cerchi concentrici un lampo d'orgoglio si accende nei suoi occhi.
E' la fierezza di chi tramanda ai più giovani un patrimonio di armonia e di saggezza. Tutti gli alberghi organizzano più volte alla settimana delle performance sia dei balletti che delle musiche thai.
Inoltre innumerevoli sono le cene organizzate sia per assaporare i piatti tipici thailandesi che per assistere a questi straordinari balletti, lasciandosi stordire sia dalla bellezza ed armonia dei ballerini che dalla musica orientale così accattivante e riposante per le orecchie occidentali.


Valid HTML 4.01 Transitional