MEDICINALI E VACCINAZIONI


Nella Thailandia turistica e nei maggiori centri non vi sarà difficile trovare qualcuno che, nel malaugurato caso di malanni vari o piccoli contrattempi, vi possa trarre fuori dai guai.
Farmacie e "clinics" (l'equivalente dei nostri ambulatori medici) sono abbastanza diffuse e, soprattutto per quanto riguarda le seconde, il personale parla un inglese comprensibile. Per i problemi più gravi, cioè per quelli che richiedono una struttura specializzata, sappiate che in Thailandia gli ospedali, sia statali che privati, sono particolarmente efficienti e ben distribuiti su tutto il territorio nazionale, anche nei centri minori e rurali.
Come in America, sono quasi tutte strutture business oriented e quindi a pagamento. Per contro il livello di preparazione e di assistenza è molto elevato; tutti i medici e buona parte del personale infermieristico parlano diverse lingue, tra cui l'inglese; la professionalità, competenza ed efficienza del personale è ai massimi livelli, l'ammalato è soprattutto un "cliente" e quindi ha il diritto ad essere trattato con tutti i riguardi.
Le infrastrutture e le attrezzature sono per lo più nuove o di recente costruzione e mantenute costantemente in perfetta efficienza. Poiché vige la regola che un ospedale scarso chiude presto i battenti e che il personale svogliato viene presto licenziato, la situazione risulta ben diversa, in senso migliorativo, da quella a cui siamo abituati a casa nostra.
Quindi tutto si paga e in alcuni ospedali viene messa nel conto anche la quota di energia elettrica, per cui potrebbe essere conveniente stipulare preventivamente una assicurazione che copra le eventuali spese medico-sanitarie. Sovente è possibile stipulare contratti d'assicurazione di questo tipo direttamente presso l'agenzia di viaggi dove avete acquistato i biglietti e, in alcuni tour selezionati, è talvolta inclusa nel pacchetto.
Ad ogni modo, le eventuali spese mediche per piccoli problemi sono sempre di importo molto limitato, in quanto le prestazioni più onerose riguardano esclusivamente le spese di degenza.
A puro titolo di esempio riportiamo qualche tariffa rilevata sul posto: 500 Bath per una visita medico-oftalmica e relative medicine in ambulatorio privato, 1000 Bath per una visita otorino-laringoiatrica e relativa cura presso un moderno ospedale privato, 150 Bath per un esame del sangue presso il centro prelievi di un piccolo ospedale del Nord, 5.000 Bath per un piccolo intervento con degenza di pochi giorni in una grande struttura provinciale, 500 Bath per una otturazione dentistica presso un moderno studio privato.

Qualche problema potrebbe sussistere al momento dell'acquisto di medicinali in farmacia, certamente non per la mancanza di medicinali, quanto perché spesso tutti i nomi delle varie specialità sono stati tradotti in thailandese e non sempre coincidono con quelli a cui siamo abituati; il nostro consiglio è quindi quello di portarsi dall'Italia una piccola "farmacia da viaggio", facendo comunque molta attenzione a non eccedere nelle quantità e, soprattutto, a non includere medicinali che per la loro natura non possono essere importati nel Paese (metadone, psicofarmaci, farmaci a base di droghe, ecc.).
Se soffrite di patologie che per loro natura richiedono l'uso continuo di medicinali, con conseguente bisogno di ampia scorta, oppure se la vostra cura richiede medicinali particolari, vi suggeriamo di contattare preventivamente l'Ambasciata Thailandese di Roma (tel. 06-86204381) per ulteriori informazioni e di portare con voi, eventualmente, una ricetta, tradotta in lingua inglese, ove venga specificata sia la patologia che la relativa cura.

Farmacia da viaggio
- antipiretici (Tachipirina)
- antidolorifici (Moment, Aleve, Cibalgina, Novalgina)
- antispastici (Buscopan)
- antiemetici (Xamamina, Plasil)
- antibiotici a largo spettro (Rovamicina)
- farmaci per malattie da raffreddamento (Aspirina, Vivin-C, Zerinol)
- disinfettanti intestinali (Bimixin, Imodium)
- protettori della flora batterica (Bioflorin)
- disinfettanti per uso topico generici liquidi ed in salviette
- disinfettanti per alimenti (Amuchina)
- pomata cortisonica (Gentalyn Beta)
- pomata per punture da insetti (Fargan)
- pomata per traumi
- collirio
- repellenti per insetti (Autan crema o stick)
- cerotti, bende, forbicine, salviette detergenti

Profilassi e vaccinazioni
Per i viaggiatori europei che si recano in Thailandia non è richiesta alcuna vaccinazione preventiva.
Per quanto riguarda la profilassi antimalarica, visti anche i rilevanti effetti collaterali e la scarsa protezione offerta dai medicinali reperibili in Italia, la sconsigliamo a meno che il vostro obbiettivo non sia quello di praticare trekking estremo durante la stagione delle piogge monsoniche in aree remote del paese (confini con la Birmania e con la Cambogia).
Un minimo di accortezza, un po' di Autan e, al limite, una buona zanzariera vi proteggeranno benissimo.
Anche le altre profilassi sono di dubbia utilità.
La profilassi antitifica risulta utile solo se si debbono frequentare zone endemiche e dove l'acqua può costituire un problema, ma ormai in Thailandia l'acqua erogata dagli acquedotti è da considerarsi sicura e, comunque, ovunque per dissetarsi si consuma solamente acqua confezionata. Anche il ghiaccio non presenta problemi in quanto realizzato in maniera industriale utilizzando acqua depurata.
Le profilassi antiepatite possono, e devono, essere rimpiazzate dal buon senso. E' molto importante tenere a mente che il Thailandia, sebbene la situazione stia rapidamente migliorando, la percentuale di persone affette da HIV/AIDS è molto elevata e quindi è richiesta particolare attenzione e prudenza.

Avvertenza
Se soffrite di patologie che per loro natura richiedono l'uso continuo di medicinali, con conseguente bisogno di ampia scorta, oppure se la vostra cura richiede medicinali particolari, vi suggeriamo di contattare preventivamente l'Ambasciata Thailandese di Roma (tel. 06-86204381) per ulteriori informazioni e di portare con voi, eventualmente, una ricetta, tradotta in lingua inglese, ove venga specificata sia la patologia che la relativa cura.


Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!