Samui

 


L'isola di Samui fu scoperta dai primi viaggiatori negli anni '70. Koh Samui è sempre stata considerata da molti viaggiatori la destinazione preferita tra i vari paradisi tropicali thailandesi.
Per la sua posizione Samui risente meno di altre località delle notevoli variazioni di clima apportate dai monsoni, per cui è possibile visitarla in qualsiasi periodo dell'anno. Normalmente la stagione delle piogge inizia alla fine di ottobre fino alla metà di dicembre. Il periodo più caldo (tra 34 e 37 gradi centigradi) inizia a metà aprile fino a metà giugno. Il periodo più freddo è in gennaio quando la temperatura può arrivare qualche volta a 18 gradi di notte. Durante l'anno la temperatura varia da un minimo di 18 fino ad un massimo di 37 gradi centigradi. Brevi temporali sono comuni durante tutto l'arco dell'anno.

Fino a qualche anno fa l'unico modo per arrivare a Koh Samui era via mare, mentre oggi la Bangkok Airways effettua una dozzina di voli ogni giorno da e per Bangkok , il costo del biglietto di corsa semplice è di circa 77
, la stessa Compagnia collega Samui a Phuket due volte al giorno.
Nel caso in cui non riusciate a trovare posto sul voli diretti, cosa non impossibile in alta stagione, una soluzione alternativa è di prendere il volo della Thai per Surat Thani e quindi l'autobus sempre della Thai che arriva a Samui con il traghetto.
Tranne che durante l'alta stagione (dicembre-febbraio ed agosto) è facile che i turisti in arrivo sull'isola vengano "assaliti" da molti procacciatori d'affari che cercano di indirizzare i nuovi arrivati verso gli esercizi con loro convenzionati.
Come in altre parti della Thailandia, a Samui ci sono diversi metodi di trasporto. La via più economica per muoversi sull'isola sono i taxi collettivi (songthaew) che girano intorno all'isola dalle 05.00 fino alle 18.30. I taxi privati sono attivi durante tutta la giornata fino a notte inoltrata, ma sono ovviamente molto più cari. Per chi volesse essere più indipendente è possibile noleggiare moto o Jeep.
La città principale dell'isola è Nathon dove si trovano le banche, l'ufficio postale, supermercati e una vasta scelta di negozi aperti dalle 08.30 del mattino fino alle 18.30 di sera. La spiaggia principale dell'isola, Chaweng, offre una vasta varietà di negozi e supermercati aperti dale 09.00 del mattino fino alle 11.00 di sera.
Gli uffici postali intorno all'isola sono aperti dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.00, mentre il sabato aprono dalle 09.00 fino a mezzogiorno.
Le banche sono aperte dal lunedi al venerdi dalle 09.00 fino alle 15.00.
Gli sportelli di cambio sono aperti tutti i giorni dalle 09.00 fino alle 16.00 mentre in Chaweng sono aperti dalle 09.00 fino alle 23.00.
La vita notturna è concentrata specialmente a Chaweng e a Lamai.
Il Green Mango è ormai il vero centro notturno di Chaweng, dopo un periodo di "appannamento" si sta riprendendo il Reggae Pub, mentre sta andando forte il Deja Vù Club situato proprio a fianco del Chaweng Villa.
La discoteca più nuova è il Full Circle, proprio dietro al Green Mango, dove si suona musica dal vivo.

Il The Club ormai non funziona più da bar, ma da vera e propria discoteca aperta dalle 03.00, ora in cui chiude il Green Mango, fino alle 06.00 circa.
Fino a qualche tempo fa era attivo anche il Santa Fé, ma ora è chiuso e pare che verrà trasformato in un supermarket.
Molti altri pubs come il Jazz Junction rimangono aperti tutta la notte. A Chaweng ci sono inoltre centinaia di piccoli bar.
A Lamai si possono trovare molti piccoli bar, il Pub ed il Bauhaus.
Sulle altre spiagge è possibile trovare qualche bar sulla spiaggia.
Samui offre numerose attrattive turistiche oltre alle spiagge ed al mare cristallino: diversi templi, spettacoli folkloristici ed il giardino delle farfalle.
La spiaggia più frequentata e conosciuta e dove si concentrano le principali strutture alberghiere di alta categoria è Chaweng. Qui il mare e la spiaggia sono davvero notevolemente belli, anche se sarebbe da evitare la parte nord della spiaggia in quanto, per la vicinanza dell'isola di Matlang, durante la bassa marea il fondale si rivela melmoso e poco adatto alla balneazione.
Molto belle (a mio avviso probabilmente le spiagge più belle e gradevoli dell'isola) sono anche Chaeng Mon (anche qui occhio alle basse maree) e Chaweng Noy, che si trova a sud di Chaweng vera e propria.
A Lamai non c'è la bella sabbia fine e bianca di altri luoghi, ed il mare è più mosso e increspato. Anche le strutture che qui troverete sono più vecchie e trascurate, e comunque complessivamente di categoria inferiore.
Attorno all'isola poi ci sono tanti piccoli paradisi che si possono raggiungere lasciando la strada principale per andare verso il mare. Troverete diverse baie e piccole spiagge con alcune strutture alberghiere. Soprattutto nella parte montagnosa che collega Lamai a Chaweng, oppure nella parte più meridionale dell'isola in prossimità di una località denominata Laem Set.
A nord ci sono invece spiagge molto lunghe ed estese.
Maenam Beach ad esempio è davvero notevole, ma un po' isolata. Fate attenzione invece a Bophut Beach, a mio avviso alquanto deludente. L'estremo nord est dell'isola poi presenta una propaggine che si allunga nel mare, montagnosa, e dove si trovano alcuni altri paradisi tra i quali Tong Sai Bay. Qui si trova il Tongsai Bay Resort, tra i più lussuosi ed eleganti dell'isola e con costi molto elevati (fino a 20.000 THB al giorno), ma che possono valerne la pena se vi piacciono i lussi "in stile locale".

L'interno dell'isola offre diverse cascate ed in alcune è possibile fare il bagno.
A Koh Samui diverse agenzie offrono escursioni all'interno dell'isola o alle isole circostanti e al bellissimo parco marino Angthong. E' anche possibile partecipare a corsi di sub tenuti presso diverse scuole dell'isola. I corsi sono tenuti in tutte le lingue (italiano compreso).
Su diverse spiagge è possibile noleggiare piccole barche a vela da due persone, windsurf, jetsky.
Per quanto riguarda l'alloggio, Samui offre una vasta scelta di sistemazioni , dai piccoli ed economici bungalows ai moderni, e cari, hotel con possibilità di prenotazione on-line via Internet.
Gli hotels ed i resorts di categoria elevata hanno un costo spropositato rispetto ai normali prezzi di mercato thailandesi, ed in alcuni casi anche più elevati che non a Phuket. Il motivo è che le strutture di questo tipo sono poche e con poche camere, quindi alzano l'offerta.
I prezzi in questi ultimi anni sono andati sempre più crescendo, così potrete trovare una sistemazione al Chaweng Villa per circa 2.000 THB, al Montien House un cottage da 600 a 1.800 THB oppure, se il vostro budget lo consente, potrete optare per l'Imperial Samui Hotel
(che inizia ad essere un po' vecchiotto) con prezzi che vanno dai 3.000 agli 8.000 THB; un buon albergo è anche il Central Samui, anche se è alquanto mastodontico e rovina un po' l'estetica e la naturalezza del luogo.

A Coral Cove si segnalano il Coral Cove Chalet ed il Hi Coral Cove.
A Lamai il Weekender Hotel con prezzi da 1.000 a 2.500 THB, l'Aloha da 1.800 a 5.000 THB, il Golden Sand da 1000 a 2.000 THB oppure il Bill Resort da 800 a 1.600 THB.
C'è poi una infinita scelta di sistemazioni di seconda categoria o di affittacamere, pensioni e guesthouses. Hanno comunque prezzi piuttosto elevati, ma abbordabili. Dipende dai vostri gusti e dalle vostre esigenze.
L'alta stagione va in genere dal 15 luglio al 15 settembre, periodo durante il quale gli hotles raddoppiano i prezzi o quasi.
Per alcuni comunque il periodo di stagionalità alta è più breve (pochi) e può comprendere solo il mese di agosto


Koh Pha-Ngan


Distante non più di 30 minuti di barca a nord di Koh Samui, quest'isola è divenuta la preferita per coloro che trovano Koh Samui ormai troppo simile a Phuket.
Inizialmente era considerata solo un'alternativa secondaria, ma ormai anche qui esistono discrete strutture ricettive.
La mancanza di un aeroporto e di vie di grande comunicazione ha, per il momento, limitato lo sfruttamento turistico dell'isola, per cui non troverete qui grandi alberghi per turisti o comitive di viaggi organizzati.
Una minore concentrazione di bungalows , spiagge ed insenature meno affollate e prezzi che spesso possono arrivare alla metà di quelli praticati a Koh Samui ne hanno fatto la meta ideale dei backpackers che spesso, con un comportamento stile "figli dei fiori", sono soliti radunarsi ad Hat Rin, la spiaggia delle feste della luna piena, così come fino a qualche anno fa frequentavano la spiaggia di Rah Leh vicino a Krabi.
La città principale dell'isola è Thong Sala, dove vive circa la metà degli isolani, luogo di attracco dei traghetti e sede dei pricipali servizi.
A Thong Sala potrete trovare adeguate sistemazioni alberghiere al Pha-Ngan Chai Hotel, mentre a Hat Rin pottete orientarvi verso il Phangan Bayshore Resort, il Phangan Orchid Resort oppure il Sunrise Bungalows.
Se volete risparmiare c'è il Haad Tien Resort che offre semplici bungalows da 200 a 300 THB
Per un pranzo a base di pesce la mia preferenza va al Sand a Hat Rin Nok.

Koh Tao

A circa due ore da Koh Pha-Ngan ed a circa quattro ore da Koh Samui c'è Koh Tao, un vero paradiso per chi intende praticare snorkelling o attività subacquee.
Proprio a causa della bellezza del suo mare e dei suoi fondali, quest'isola si è trasformata in breve tempo in una base per decine di diving centers che, collegati alla maggior parte delle strutture alberghiere, hanno ormai il completo controllo della ricettività e dei prezzi.
Se non amate gli sport subacquei, dubito che quest'isola faccia al caso vostro anche perché numerose recenti segnalazioni indicano che non è facile trovare una sistemazione alberghiera se non associata ad una serie di immersioni a pagamento.

Koh Nang Yuan

Questa esclusiva località turistica formata da 3 minuscole isolette collegate tra loro da sottili strisce di sabbia è di proprietà dell'omonimo diving center. Come Koh Tao questa meta è riservata a coloro che amano le attività subacquee. Un vero peccato considerata la bellezza del luogo.